© 2018 Pinkenergy - all rights reserved. Site managed by Vicky 

Tea Velti: storia di una giovane chef

January 15, 2018

Ecco a voi Tea Velti: giovanissima chef, diplomata come migliore apprendista del cantone e personaggio televisivo. Una ragazza con la testa sulle spalle, determinata, umile, piena di grinta e consapevole dei sacrifici che bisogna fare per poter realizzare i propri sogni.

Si racconta a Pinkenergy, aprendoci le porte della sua vita professionale e privata.

Una giovane donna che è un grande esempio per tutte noi.

 

QUANDO E COME HAI CAPITO DI VOLER DIVENTARE CHEF?
Da bambina, vedevo mia mamma e mia nonna in cucina ed ero affascinata da quel mondo.

 

QUALE PERCORSO HAI DOVUTO INTRAPRENDERE?
Appena finite le scuole medie ho iniziato con l'apprendistato di cuoca, è durato tre anni e si mescolava lavoro e scuola.
Lavoravo all'hotel e ristorante Forni di Airolo, all'inizio è stata molto dura, avevo solo 15 anni e lavoravo come gli adulti solo con adulti. Sono cresciuta molto durante l'apprendistato sia come cuoca che come donna.
Tutt'ora sono molto grata a chi mi è stato vicino in quegli anni, come la mia famiglia che faceva molti sacrifici per venirmi a prendere alla sera dopo il lavoro, ai maestri di Trevano che hanno sempre creduto in me molto più di quanto facessi io, mi hanno dato una grande forza e mi hanno insegnato e trasmesso tantissimo. La cosa bella è che ci sentiamo ancora e in ultimo ma non ultimo la grande famiglia del ristorante Forni che porterò per sempre nel cuore: Simone lo chef più paziente e buono che io abbia mai conosciuto mi ha insegnato TUTTO e non solo in cucina, mi ha insegnato ad essere umile e a credere in me stessa, mi ha insegnato ad essere sempre calma anche nei momenti di stress che in cucina sono molto presenti, e poi ci sono i Signori Forni, Hanni e Marzio che sono stati un po' come dei secondi genitori per me.

C'E' UNO CHEF AL QUALE TI ISPIRI?
Sicuramente Simone è stato e sarà sempre un grande esempio da seguire, mi ispiro spesso anche ad Alain Ducasse, e Jamie Oliver.

Ecco qualche piatto di Tea - un'artista!
 

 

 

COME SEI ARRIVATA A LAVORARE IN TELEVISIONE? TI PIACE?
Sono arrivata in televisione grazie ad una telefonata da parte del produttore di (ai tempi) Piatto
forte. Ero al lavoro e ricevetti una sua telefonata, all'inizio pensavo che fosse uno scherzo, aveva sentito tramite la scuola di Trevano che ero uscita come migliore apprendista del cantone e mi chiese se volevo fare un provino, all'inizio dissi di no ma poi mi feci convincere dalla mia famiglia ed oggi è diventato un lavoro.
Sono la più piccola del Team e questo mi rende molto orgogliosa.

Durante una puntata di Cuochi d'artificio cucina per l'On. Norman Gobbi.

 

 Con Francesca Margiotta conduttrice di Cuochi d'Artificio

Lavorare in televisione è dura, è un grande impegno visto che io comunque come cuoca lavoro molto. Ci vuole un grande sforzo mentale: in televisione bisogna essere brillanti e per me non è sempre facile, spesso arrivo in puntata che sono stanca dal lavoro e mi sento tutt'altro che brillante, alcune volte mi sveglio particolarmente nervosa e li devo farmi un bel lavoro di "auto psicologia" a calmarmi e cercare di essere il più professionale possibile. A parte questo si è rivelato una grandissima soddisfazione, spesso le persone mi fermano per strada a chiedermi se sono la cuoca della tv e a farmi i complimenti, è una sensazione stupenda e in quei momenti mi dico che il sacrificio paga sempre.


LA TUA FAMIGLIA E IL TUO FIDANZATO TI SOSTENGONO?

Assolutamente si, sempre e comunque, ho la grande fortuna di avere una bellissima famiglia e un compagno molto paziente che mi sostengono in tutte le mie scelte importanti, se sono arrivata dove sono ora è grazie ai miei genitori che mi hanno sempre sostenuta e mi hanno insegnato a non arrendermi mai.
 

QUESTA PROFESSIONE COMPORTA TANTI SACRIFICI, LAVORARE FINO A TARDI E DURANTE LE FESTIVITA'. COME AFFRONTI QUESTO ASPETTO?
Fare il cuoco è sinonimo di sacrifici, ma poi con il tempo ci si abitua e quando ami quello che fai non ti pesa poi cosi tanto.


COME RIESCI A CONCILIARE VITA PRIVATA E PROFESSIONALE? RIESCI A RITAGLIARTI DEI MOMENTI PER TE STESSA?
Per avere una vita privata bisogna organizzarsi per bene perché spesso non è facile.
Ma poi con gli anni ho trovato la mia routine e riesco a fare le cose che più amo, leggere, guardare le mie serie tv, sport, famiglia e amici ecc.


PRATICHI QUALCHE SPORT? COME TI MANTIENI IN FORMA?
Diciamo che già lavorare in cucina è una sorta di sport perché si sta sempre in movimento e in piedi. Quando lavoro un po' meno durante l'anno vado a correre. Da ragazza correvo molto e facevo anche le gare, purtroppo con il lavoro è diventato difficile mantenere quel livello ma la passione per la corsa mi è rimasta. In inverno se riesco ad avere un po' di tempo  amo fare sci di fondo.


RIESCI AD AVERE UN'ALIMENTAZIONE SANA?
Non sono sicuramente un esempio da seguire....nei periodi di intenso lavoro mi dimentico persino di mangiare e bere. Invece nei periodi di vacanza ho degli attacchi di fame e riprendo in un batter d'occhio i chili che avevo perso nei periodi di forte lavoro. Ora mi mi conosco e riconosco la mia debolezza, è molto dura per me tenere un regime alimentare sano.

IL TUO SOGNO NEL CASSETTO?
L'unico sogno che ho, che non è proprio un sogno ma una speranza, è che la mia famiglia e le persone che amo stiano sempre bene e in salute.
Ah..... e poi vorrei tanto un cane ;) e se ci scappa, anche una Chanel :)))

QUALE CONSIGLIO TI SENTI DI DARE ALLE GIOVANI RAGAZZE CHE VOGLIONO INTRAPRENDERE QUESTO PERCORSO DI VITA?
Di non arrendersi MAI (me lo sono anche tatuata) è la mia frase tantra che mi aiuta sempre nei momenti difficili, se volete veramente una cosa non arrendetevi e siate pronte a fare tanti sacrifici ma come ho detto prima il sacrificio paga sempre.

E poi di mettere sempre il cuore, in tutto quello che fate, questo fa la differenza!

Che dire se non grazie di cuore per aver risposto alle nostre domande, dalle quali traspare passione, energia e tanta voglia di imparare e crescere. Sei una grande ispirazione per tutte noi e condividiamo con te il consiglio di "non arrendersi mai"!

Brava Tea continua cosi!

 

 

photo credit: Tea Velti

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POPULAR POSTS

December 2, 2019

November 30, 2019

November 22, 2019

November 18, 2019

October 22, 2019

October 6, 2019

October 3, 2019

Please reload