Michela Clavuot: vita da giovane direttrice

Vi presento Michela Clavuot studentessa al terzo anno di Scienze della Comunicazione all’USI di Lugano e tra le più giovani direttrici che il giornale universitario indipendente L’universo abbia mai avuto. Con poco più di 20 anni ha già le idee ben in chiaro sul suo futuro, una vera wonder (young) woman!

COME SEI ARRIVATA A LUGANO?

Sono nata e cresciuta in Sardegna, ma una parte della mia famiglia abita qui in Ticino da anni. Al quarto anno di liceo sono venuta a chiedere informazioni sulle facoltà e le possibilità che l’USI poteva offrirmi.

La scelta di frequentare Scienze della Comunicazione mi è venuta spontanea, da sempre ho la passione per la scrittura e il campo dei media.


COME SEI DIVENTATA DIRETTRICE DELL’UNIVERSO?

Sono venuta a conoscenza di L’universo al secondo anno. Ho conosciuto l’ex vice direttore che mi ha introdotto nella redazione, ho scritto un articolo di prova e da li ho iniziato a collaborare. Dall’anno scorso sono diventata responsabile della distribuzione ed a giugno 2017 mi è stato proposto di fare il direttore (normalmente ci si dovrebbe candidare). Ho colto l’occasione e sto vivendo una bellissima esperienza!

QUANTI SIETE?

Oltre alla direzione abbiamo una decina di redattori che apportano il loro contributo mensilmente, ognuno in base ai propri impegni.


C’E’ UN SUPERVISORE?

Sì, Giancarlo Dillena oltre ad essere un professore dell’USI è supervisore del giornale e partecipa alle riunioni. Ci aiuta trovare degli spunti per gli articoli e la sua presenza è fondamentale, come il supporto del Corriere del Ticino.


QUANTO DURA IL TUO MANDATO DA DIRETTORE?

Il mandato dura un anno, il mio finisce a giugno. C’è la possibilità di un rinnovo se sei apprezzata dalla direzione di L’universo e dal CdT.

CI SONO STATE ALTRE DIRETTRICI DONNE?

SÌ, un’altra direttrice donna 3 anni fa. Io sono sicuramente tra le più giovani della storia.


PARLACI DEL VOSTRO SITO INTERNET

Negli ultimi mesi ci siamo focalizzati molto sul sito internet che è stato completamente rinnovato, grazie ad uno studente di informatica. Al suo interno potete trovare gli articoli che per questioni di spazio sono stati tagliati, in versione integrale.


COME TROVI SPUNTI PER I TUOI ARTICOLI?

Cerco sempre di portare la prospettiva da studente. Nel mio percorso di studi noto delle cose che a mio avviso non funzionano e mi metto a fare ricerche. Per noi è importante portare alla luce i problemi che ci possono essere e comunicarli all’esterno, ma anche all’Università.