Via Pico 29

6900 Lugano

info@pinkenergy.ch

+41 91 970 36 92

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon

© 2018 Pinkenergy - all rights reserved. Site managed by Vicky 

Michela Russo, modella e finalista Miss Svizzera 2018

June 7, 2018

Michela Russo, giovane studentessa di psicologia è salita sul podio di Miss Svizzera 2018 rappresentando con orgoglio il nostro Cantone. Si è distinta dalle altre ragazze con la sua personalità forte e carismatica, oltre che da una disarmante bellezza. Scopriamo il suo percorso per diventare modella, la sua esperienza al concorso e cosa si aspetta dal suo futuro.

COME E' NATA LA PASSIONE PER LA MODA?

Quando ero piccola mio nonno mi chiamava Naomi (Campbell) e mi diceva che un giorno gli sarebbe piaciuto vedermi in passerella. All’età di 17 anni, dopo aver smesso danza classica e moderna praticata per 10 anni, ho cominciato a muovere i primi passi nell’ambito della moda, attraverso piccoli concorsi di bellezza, foto e sfilate.

 

HAI UN MODELLO AL QUALE TI ISPIRI?

Naomi Campbell è una leggenda nell’ambito della moda, ma non è esattamente quello il settore che più mi interessa. Con le mie esperienze ho capito che mi affascina di più il mondo dello spettacolo. Mi piacerebbe continuare a svolgere sfilate e servizi fotografici, ma anche spaziare nell’ambito televisivo e ambire, un giorno, a condurre un programma mio. Un modello potrebbero essere quello della Hunziker, ragazza svizzera che è riuscita a sfondare il confine e a farsi un nome.

TI ABBIAMO VISTA SUL PODIO DI MISS SVIZZERA 2018... QUANDO E COME HAI DECISO DI VOLERTI ISCRIVERE A QUESTO CONCORSO?

In realtà mi sono accorta che ero iscritta solamente nel momento in cui mi hanno chiamata per il casting! Mia mamma, conoscendo le mie ambizioni e seguendo il suo sogno di vedermi sul podio, mi ha iscritta a mia piacevole insaputa. In seguito sono andata a fare il casting a Zurigo e dopo qualche mese ho ricevuto la conferma di aver passato la prima selezione, a vantaggio di oltre mille ragazze.

 

COME SI E' SVOLTA LA SELEZIONE? IN QUANTE RAGAZZE ERAVATE ALL'INIZIO?

Abbiamo passato la selezione in 20. Abbiamo svolto un primo Camp a un ritmo intensissimo in cui la mattina ci svegliavamo presto e fino alla sera non avevamo praticamente pause; dovevamo seguire un programma molto rigido in cui ogni ora c’era un’attività (foto per degli sponsor, corsi di influencing o di portamento,…).

Alla fine della settimana ci siamo presentate davanti a una giuria che ha scelto le 11 ragazze finaliste.

 

QUAL'E' STATA LA TUA REAZIONE QUANDO TI HANNO DETTO DI ESSERE IN FINALE?

È stata una grandissima sorpresa. Le ragazze che dovevano passare in finale erano 10 e al momento in cui toccava a me sfilare davanti ai giudici il numero era già stato raggiunto. Il sapore della delusione cominciava ad insinuarsi dentro di me… quando: la giuria ha annunciato che io possedevo tutte le caratteristiche necessarie che loro cercavano in una miss e quindi aveva deciso che le selezionate sarebbero state 11 invece che 10! Incredula sono scoppiata a ridere e ho stretto la mano a ognuno dei giudici, felicissima e ancora toccata da quel colpo di scena.

QUALI SONO SECONDO TE LE CARATTERISTICHE CHE TI HANNO FATTO ACCEDERE ALLA FINALE E AL TERZO POSTO?

Secondo me una miss deve possedere, oltre indubbiamente a piacevoli canoni fisici, in quanto trattasi di un concorso di bellezza, una personalità forte e carismatica, un mix di fascino e intelligenza, caratteristiche che i giudici hanno sostenuto io possieda.

 

QUALI SONO I 3 RICORDI PIÙ BELLI DEL CONCORSO CHE NON DIMENTICHERAI MAI?

1) Il momento in cui davanti ai giudici mi è stato annunciato che sarei passata in finale… è stato davvero emozionante.

2) Il duro lavoro della settimana prima della finale con la preparazione di tutte le coreografie e i dettagli dello spettacolo finale, il cui il ritmo intenso ci ha messe a dura prova.

3) Lo spettacolo finale, l’emozione grandissima di sfilare davanti ai miei cari, seduti in prima fila, incrociare i loro occhi carichi di ammirazione e orgoglio. Indossare l’abito da sera creato su misura per me e salire sul podio, davanti alla corona… Un’emozione unica.

 

E I 3 INSEGNAMENTI PIÙ PREZIOSI?

Provarci, perché comunque vada ne uscirai arricchito.

Lottare, sempre, soprattutto nei momenti di difficoltà, facendosi forza nell’avere chiari gli obiettivi.

Dare il massimo di sé, in modo da crescere interiormente e non potersi rimproverare nulla.

 

LA TUA FAMIGLIA E I TUOI AMICI TI HANNO SOSTENUTO IN QUESTA TUA AVVENTURA? COME?

Il sostegno più grande l’ho avuto dalla mia famiglia che mi ha sempre incitata a stringere i denti e andare avanti. Mi ricordo le chiamate notturne a mia mamma, l’unico momento in cui potevamo sentire i nostri cari era dopo l’ultima attività (verso le 22h00), in cui mi sfogavo e cercavo sostegno, la forza per ripartire il giorno dopo con ancora più carica.

 

QUALI ALTRE ESPERIENZE NELLA MODA E NEL MONDO DELLO SPETTACOLO SONO STATE PER TE IMPORTANTI?

La partecipazione a Uomini e Donne sicuramente è stata un’esperienza memorabile che porterò sempre con me. Inoltre ho partecipato a qualche programma in Ticino e in Svizzera interna.

Prossimamente ci saranno altre grandi news!

 

COME TI MANTIENI IN FORMA? RIESCI A TROVARE IL TEMPO DA DEDICARE ALLO SPORT?

Durante le mie giornate colgo ogni occasione per camminare, che sia la strada per andare all’università o la mia passeggiata serale dopo cena. Inoltre oltre alla corsa, svolgo della ginnastica a terra, come addominali alti, bassi e laterali (di cui mi è venuta la mania), squats e altri esercizi.

 

PARLIAMO DI ALIMENTAZIONE: COSA MANGI PER MANTENERE LA LINEA?  COME RIESCI A MANTENERE UN'ALIMENTAZIONE SANA TRA VIAGGI - SFILATE - STUDI?

La mia alimentazione è estremamente sana ed equilibrata, ci tengo moltissimo.

Mangio tante verdure, presenti a ogni pasto, accompagnate da proteine come carne bianca, pesce, uova, … E una quantità controllata di carboidrati.

Quando devo mangiare fuori casa mi piace portarmi dietro qualcosa che segua i miei “principi salutari” oppure opto per un’insalatona completa o proteine e verdure.

Durante il weekend mi concedo più libertà e non rinuncio MAI alla pizza o ai gelati, che amo da impazzire.

 

OLTRE ALLA MODA, STAI TERMINANDO GLI STUDI IN PSICOLOGIA. COSA TI ASPETTA NEL TUO FUTURO PROFESSIONALE?

Il mio percorso di psicologia finirà presto con l’ottenimento della laurea. Ho capito infatti, nel corso dei miei studi, che non è l’indirizzo adatto a me. Amo scrivere e lo faccio da quando avevo 8 anni, penso dunque che il giornalismo potrebbe essere una strada più adeguata per la mia personalità. Oltre a questo, continuerò a svolgere lavori nel mondo della moda e nello spettacolo, inseguendo le mie ambizioni di fare carriera all’interno di tale ambito.

 

SOGNI NEL CASSETTO?

Fare carriera nel mondo dello spettacolo.

Pubblicare un libro.

QUALE CONSIGLIO DARESTI ALLE FINALISTE TICINESI DELLA PROSSIMA EDIZIONE DI MISS SVIZZERA 2019?

Consiglierei loro di non farsi abbattere dalle difficoltà che sicuramente troveranno più numerose rispetto alle concorrenti svizzero tedesche. La lingua è uno degli ostacoli più ardui, in quanto seppur conoscessi il tedesco, sentivo parlare prevalentemente svizzero tedesco e mi era difficoltoso farmi dentro nel gruppo e a volte capire le consegne.

Inoltre diciamola tutta, essere ticinesi in un concorso come Miss Svizzera, ambientato a Zurigo, è purtroppo uno svantaggio, sia agli occhi di chi abita nella Svizzera interna, che spesso è guidato dagli stereotipi, sia per quanto riguarda il sostegno minimo dato dal Ticino.

 

Fate breccia, dunque, principalmente sulle vostre forze, senza smettere mai di crederci, e seguite il vostro percorso con fierezza e determinazione. Vedrete che prima o poi da qualche parte arriverete.

 

photocredit: Michela Russo

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POPULAR POSTS

October 22, 2019

October 6, 2019

October 3, 2019

September 13, 2019

August 20, 2019

July 23, 2019

Please reload